Storia – AgoràVox

Pubblicato: maggio 2, 2012 in Articoli dal Web, Portale Cultura

AgoràVox.it

Sbarco americano in Sicilia: ordinaria atrocità della guerra

La nuova edizione di un libro di Andrea Augello (Uccidi gli italiani – Gela 1943 – La battaglia dimenticata, Mursia, Milano, 20122) ritorna su un episodio della seconda guerra mondiale in larga misura rimosso: le stragi di prigionieri di guerra italiani e tedeschi in Sicilia ad opera di truppe statunitensi.

Andrea Augello è un senatore del PdL di provenienzafascista (rautiana), e non è certo uno storico distaccato ma, nonostante l’affastellamento di commenti e divagazioni di vario genere, compresa una continua retorica esaltazione del “valore dei nostri ragazzi”, dal libro esce minuziosamente ricostruita la tragedia di alcuni dei soldati che nonostante la disorganizzazione e la mancanza di mezzi, tentarono di resistere allo sbarco e all’avanzata degli “alleati”, e che furono atrocemente “puniti” per questo.

 

 

 

 

 

C’è invece una parziale sottovalutazione della causa prima del rapido crollo della Sicilia, l’impreparazione dell’Italia alla guerra. Augello ammette che “l’Italia” (cioè Mussolini, dato che fino al 25 luglio proprio lui era titolare del ministero della Guerra) dopo gli “smacchi e umiliazioni” subiti in Grecia, in Russia e in Africa settentrionale, aveva reagito semplicemente “confidando sulla rapidità della vittoria tedesca e sulla capacità di adattamento del modesto strumento militare disponibile alle nuove regole della guerra di movimento, così come reinterpretate nel 1940 dalle divisioni di Guderian o di Rommel assistite dalla Luftwaffe”. continua..

di Antonio Moscato. AgoràVox dal blog di Antonio Moscato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...