Stori@ – il blog di Marco Avagliano

Pubblicato: marzo 29, 2012 in Portale Cultura

La propaganda fascista nei lager e il coraggioso “no” degli IMI

di Mario Avagliano e Marco Palmieri

La storiografia più recente è definitivamente approdata alla conclusione che il rifiuto dei 650.000 Italienische Militärinternierten (Internati Militari Italiani) di continuare a combattere al fianco dei nazisti e di aderire alla Repubblica fascista di Salò dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, fu a tutti gli effetti una scelta di Resistenza, che contribuì sul piano militare e politico alla Guerra di Liberazione. Una scelta pagata a duro prezzo, visto che essi andarono volontariamenteincontro a venti mesi di prigionia e lavoro coatto nei Lager del Terzo Reich, non di rado perdendo la vita a causa degli stenti, del freddo, delle malattie, delle torture.continua..

Annunci
commenti
  1. Antonio ha detto:

    Resistenze di serie A e serie B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...